Contatti

Tel: 071202881
E-mail: studio@giorgiorappelli.it

Lo scovolino interdentale.

Cos'รจ e come si usa?

 Hai degli spazi interdentali molto ampi e non riesci a rimuovere i residui del cibo e la placca batterica con il normale uso dello spazzolino? In questo caso puoi utilizzare lo scovolino interdentale.

E’ uno strumento utilizzato nell’igiene orale particolarmente utile nella pulizia degli spazi interdentali laddove la recessione gengivale determina la formazione di spazi molto larghi alla base dei denti. Può essere utilizzato anche per rimuovere la placca batterica che si deposita sotto i ponti dentali o in presenza di un apparecchio ortodontico fisso.
È composto da un manico di plastica cui seguono delle setole artificiali. La setola deve essere delicatamente inserita negli spazi interdentali mantenendo una piccola inclinazione dal basso verso l’alto per l’arcata dentaria inferiore e viceversa per quella superiore, in modo da rimuovere i residui del cibo e la placca batterica. Una volta inserito deve essere fatto scorrere orizzontalmente lungo i denti per 7-8 volte. E’ consigliato usarlo due volte al giorno dopo i pasti e prima di lavarsi i denti. Così facendo viene facilitata l’azione dello spazzolino e del dentifricio i cui principi attivi possono raggiungere anche gli spazi interdentali.
Lo scovolino interdentale una volta utilizzato può essere riadoperato finché non si rovinano le setole; basta lavarlo e farlo asciugare all’aria. Quando le setole cominciano a deformarsi bisogna cambiarlo.